Tre successi e un solo k.o. con gli Etnei

Nello scorso campionato, per la prima volta, il Catania ha vinto (0-1 con gol di Mazzarani su rigore) in trasferta con la Cavese, seppur sul neutro di Castellammare di Stabia.

Le prime due sfide disputate nella Valle Metelliana risalgono al 1977/1978 e 1978/1979 ed entrambe terminarono a reti bianche.

Nel 1979/1980 gli Aquilotti ebbero la meglio sugli ospiti, che a fine campionato festeggiarono la promozione in Serie B: il 2-0 portò la firma di Lino Grassi e Claudio De Tommasi.

Due anni dopo, la Cavese raggiunse gli etnei in cadetteria e imposero al ‘Comunale’ lo 0-0.

Nel secondo anno di Serie B, il 31/10/1982 un tiro preciso da fuori area di Angelo Cupini al 32′ del primo tempo fece esplodere il l’impianto di corso Mazzini, regalando due punti preziosi alla squadra di Santin.

Dopo quindici anni (Serie C2 1997/98) i Bleufoncé si imposero ancora una volta sui siciliani: al vantaggio ospite realizzato da Ricca (20’), risposero Sardone, alla fine del primo tempo, e bomber Alessandro Ambrosi (77′).

La partita della stagione successiva, giocata in notturna, invece, terminò senza vincitori né vinti (0-0).

Prima della sconfitta arrivata al ‘Menti’ della stagione passata, Cavese e Catania si erano incontrate allo stadio ‘Simonetta Lamberti’ il 28 Aprile 2019, penultima giornata del campionato di C1, dando vita ad una gara bella e rocambolesca. Gli etnei erano passati subito in vantaggio con Bucolo, dopo soli 8 giri di lancette, e avevano addirittura trovato il raddoppio al 50′ con Sarno. Sembrava finita per gli Aquilotti e, invece, i ragazzi di Giacomo Modica seppero reagire con determinazione, trovando prima l’1-2 con un colpo di testa di Magrassi e poi pareggiando, in pieno recupero, con un calcio di rigore guadagnato da Nunziante e realizzato da Claudio De Rosa.  

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp