Il toscano Galipò, novità per i bleufoncé

Simone Galipò della sezione di Firenze è al secondo anno in Lega Pro.Ha diretto solamente sei gare da inizio stagione: l’esordio il 27 Settembre, nel girone A, alla 1/a giornata quando ha arbitrato Renate-Como (2-3) e, sempre nello stesso girone, ha diretto Grosseto-Pistoiese (0-2) della 18/a giornata.Le altre quattro gare sono state: Sambenedettese-Vis Pesaro 2-0 (11/a giornata) nel girone A, mentre nel girone C: Potenza-Casertana 2-2 (3/a giornata), Paganese-Teramo 1-2 (8/a giornata) e Palermo-Turris 0-1 (recupero 6/a giornata).Complessivamente ha diretto 16 gare (più 1 in Coppa Italia di C lo scorso anno) prevalentemente nei gironi A e C (6); le altre 4 nel girone B.La giacchetta nera è il “numero uno” degli arbitri per quel che concerne lo sventolio dei cartellini gialli. Complessivamente sono stati 96, ossia 6 ammoniti a partita.Discorso diverso per i cartellini rossi: appena 2 in 16 gare. Nell’assegnazione dei calci di rigore viaggia su livelli un po’ più alti del normale (1 calcio di rigore ogni 3.2 partite in media).Galipò non è proprio il cosiddetto arbitro ‘casalingo’. Il segno “2”, infatti, è uscito ben 7 volte, mentre solo in 4 occasioni si è imposta la squadra di casa.Per la Cavese non ci sono precedenti con la giacchetta nera toscana.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp